Home Bologna Storie e leggende “Nel segno dell’Arte” dalla Quadreria di Palazzo Magnani

Storie e leggende “Nel segno dell’Arte” dalla Quadreria di Palazzo Magnani

Prosegue “Nel segno dell’Arte”, l’iniziativa nata dalla sinergia tra la società editrice il Mulino, la Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e UniCredit per illustrare alcune delle opere di maggior pregio ospitate nell’antica dimora di via Zamboni 20 a Bologna, attraverso alcuni temi artistici ad esse correlate.

Torna così mercoledì 6 dicembre l’appuntamento con la cultura a Palazzo Magnani: Fabio Isman, giornalista e scrittore, guiderà gli ospiti attraverso Storie e leggende dalla Quadreria di Palazzo Magnani.

A seguire, la Quadreria sarà aperta ai partecipanti all’incontro per una visita guidata.

Il programma fa parte delle iniziative realizzate nell’ambito del progetto artistico della Quadreria di Palazzo Magnani, a cura della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e di UniCredit.

Gli appuntamenti “Nel segno dell’Arte” proseguiranno fino al 13 dicembre, con inizio alle 18. L’ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

 

Il programma:

Mercoledì 6 dicembre: Storie e leggende dalla Quadreria di Palazzo Magnani con Fabio Isman

Fabio Isman dedica da anni la sua attività di giornalista prevalentemente al tema dei Beni culturali. Da solo o con altri, ha firmato una quarantina di libri e ha coordinato per molti anni VeneziAltrove. Oltre che su «Il Messaggero», scrive sul «Giornale dell’Arte», «Art Newspaper», «Art e dossier» e «Bell’Italia».  Tra i suoi libri ricordiamo: I Predatori dell’arte venduta (Skira 2009), Andare per le città ideali (2016) e L’Italia dell’arte venduta (2017), entrambi con il Mulino.

 

Mercoledì 13 dicembre: Il mito greco e le origini di Roma in alcuni particolari del ciclo carraccesco di Palazzo Magnani con Claudio Strinati.

Claudio Strinati è storico dell’arte, già Soprintendente per il Polo museale di Roma. Ha ideato e organizzato importanti mostre in Italia e all’estero. Come divulgatore di storia dell’arte ha condotto trasmissioni televisive e collaborato con quotidiani e riviste. Esperto di pittura e scultura del Rinascimento e del Seicento, è esperto anche nel campo musicale. Ha collaborato con il Dizionario Biografico degli Italiani edito dall’Istituto dell’Enciclopedia Italiana. Tra le sue pubblicazioni, Andrea del Sarto: un San Sebastiano ritrovato (Gangemi, 2013) e Il mestiere dell’artista: dal Trecento al Seicento, (Sellerio, 2014).