Partecipate, mercoledì a Reggio convegno dell’Upi col presidente della Corte dei conti

Una importante giornata di approfondimento e di analisi sulle partecipate pubbliche, anche alla luce delle ultime novità normative e delle nuove linee guida dell’Autorità nazionale Anticorruzione (Anac), è in programma per mercoledì 13 dicembre nell’Aula magna “Manodori” dell’Università di Modena e Reggio Emilia. Su iniziativa dell’Unione Province italiane (Upi), a Reggio arriverà infatti il presidente della Corte dei conti – Sezione regionale Controllo per l’Emilia-Romagna, Carlo Greco, che insieme al presidente della Provincia di Reggio Emilia e presidente regionale dell’Upi, Giammaria Manghi, aprirà alle 9 una sessione di lavoro che vedrà impegnati tra i maggiori esperti dei settore:  Gianpiero Paolo Cirillo, presidente di Sezione del Consiglio di Stato. Coordinatore dell’Ufficio Studi della Giustizia amministrativa; Ciro D’Aries, docente universitario e consulente esperto della Corte dei conti; Marco Dugato, professore ordinario di Diritto amministrativo dell’Università di Bologna; Luigi Foffani, professore ordinario di Diritto penale a UniMoRe; Stefano Glinianski, magistrato della Corte dei conti e segretario generale della Commissione di Garanzia sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali; Ida Angela Nicotra, componente del Consiglio dell’Autorità nazionale Anticorruzione; Riccardo Patumi, magistrato della Corte dei Conti, Sezione Controllo dell’Emilia-Romagna; Emma Petitti, assessore al Bilancio e al Riordino istituzionale Regione Emilia-Romagna; Giuseppe Piperata, avvocato, professore associato presso l’Università IUAV di Venezia e Docente presso la SP.I.S.A. di Bologna; Tiziano Tessaro , magistrato della Corte dei Conti, Sezione Controllo del Veneto; Elisa Valeriani, ricercatore Unimore, avvocato e presidente Ervet; Elisa Venturini, dottore commercialista e revisore dei conti di Enti locali.

Al centro degli interventi, il ruolo delle partecipate pubbliche al fine dell’economicità complessiva dell’Amministrazione pubblica e quello degli enti soci, chiamati a garantire un “governo” delle proprie partecipate, consapevole e rispettoso delle nuove norme introdotte dal Testo unico che rivoluzionano gli assetti organizzativi e di governance, nonché del recente obbligo dell’iscrizione presso l’Anticorruzione delle amministrazioni aggiudicatrici e delle imprese aggiudicatarie di affidamenti diretti in-house.

La mattinata, che sarà moderata dal responsabile dell’ Area Istituzionale dell’Upi Gaetano Palombelli, sarà conclusa da  Emanuele Ramella Pralungo, componente del Comitato direttivo dell’Upi, presidente della Provincia di Biella e vicepresidente dell’Anci Piemonte.

Proprio in considerazione dell’autorevolezza dei relatori, l’evento di mercoledì è accreditato sia presso il Consiglio dell’Ordine degli avvocati sia presso l’Ordine dei dottori commercialisti ed esperti contabili di Reggio Emilia.