Svuotavano i bancomat rubati agli anziani: due donne in manette a Bologna

Con l’accusa di ricettazione e indebito utilizzo di carte di credito, la Polizia di Bologna ha arrestato due donne: una 45enne pregiudicata equadoregna e una 55enne bolognese, titolare di un negozio di abbigliamento in via Lame. Con carte di credito e bancomat rubati agli anziani sui bus, il conto corrente delle vittima veniva ‘svuotato’, venivano effettuati  falsi acquisti nello stesso negozio, quindi le due complici si dividevano i soldi.

I dati delle centinaia di transazioni bancarie sono stati incrociati con le denunce di furto. Gli investigatori hanno accertato che dal 2013 sono state diverse le operazioni fraudolente avvenute con i bancomat di almeno 30 vittime, tutte verificatesi nello stesso negozio, quello di via Lame della 55enne bolognese. Prelievi e frequentazione dell’esercizio sono stati immortalati dalle telecamere. In totale il denaro sottratto ammonterebbe a circa 100mila euro. Anche un napoletano di 80 anni risulta indagato con le stesse accuse.