Guastalla: ruba metadone dal Sert

Si è introdotto nei locali che ospitano il servizio tossicodipendenze – SERT – dell’ASL di Guastalla, nella bassa reggiana, ed approfittando della momentanea assenza degli operatori socio assistenziali, si è intrufolato nell’ambulatorio medico sottraendo un flacone di metadone con annesso dosatore. E’ riuscito a darsi alla fuga ma non è andato troppo lontano: una pattuglia del nucleo radiomobile della compagnia carabinieri di Guastalla, allertata dal 112 a cui era stata fatta la segnalazione del furto, ha rintracciato il ladruncolo poco lontano dal SERT con ancora in disponibilità il flacone di metadone. “Stavo tornando al Sert per restituire il metadone rubano”. Questa l’immediata giustificazione fornita dal ladruncolo ai carabinieri che l’hanno fermato e che dopo aver restituito la refurtiva al presidio medico derubato conducevano l’uomo in caserma per le attività propedeutiche alla sua denuncia, non essendo la giustificazione fornita esimente del reato ravvisato a suo carico.

Con l’accusa di furto aggravato i carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Guastalla, hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia un 55enne originario di Salerno e residente a Boretto. L’uomo l’altra mattina si recava presso l’ufficio tossicodipendenze del SERT di via Circonvallazione a Guastalla dove, approfittando della momentanea assenza del personale sanitario, si intrufolava in uno studio medico impossessandosi di un flacone di metadone allontanandosi. Per quanto fulmineo l’autore veniva notato allontanarsi dal personale sanitario che dava immediatamente l’allarme al 112 fornendo la descrizione del ladro. Grazie a tale indicazioni un equipaggio del nucleo radiomobile, su input dell’operatore in servizio alla centrale operativa a cui era pervenuto l’allarme del furto, nel corso delle ricerche notavano nelle pertinenze del Sert un uomo corrispondente per descrizione fisica all’autore del furto. Subito fermato e identificato nel menzionato 55enne lo stesso anticipava le risultanze ammettendo le proprie responsabilità sostenendo che pentito stava tornando al sert per restituire il flacone di metadone rubato che veniva trovato dai carabinieri in sua disponibilità. Il metadone veniva quindi restituito al presidio medico mentre il 55enne condotto in caserma veniva denunciato per furto.