Furti nei garage, Carabinieri e Polizia arrestano due giovani

Avevano da poco preso di mira il garage di una abitazione di via Fogazzaro quando, durante la notte, sono stati fermati per un controllo da una pattuglia dei Carabinieri, poi coadiuvata da un equipaggio della Polizia, che li ha trovati con un compressore d’aria ed altri attrezzi da lavoro. Sono così finiti nei guai, arrestati per furto aggravato, due giovani di 18 e 25 anni del posto, con precedenti analoghi.

 

Nello specifico, una volante del Commissariato ed una pattuglia dei Carabinieri sono intervenute in via Settembrini, dove un cittadino aveva segnalato la presenza di alcuni giovani che si aggiravano lungo la via in possesso di strumenti atti allo scasso. Mentre la pattuglia dei Carabinieri procedeva al controllo del cantiere edile ubicato nella via, il personale della Volante ha individuato, nella strada adiacente, i due giovani.

Il 25enne è stato trovato in possesso di una chiave a bussola da meccanico e di un coltello da cucina con punta limata, motivo per il quale è stato anche deferito all’A.G. A poca distanza dai due malviventi sono stati rinvenuti un compressore, una sega circolare ed una piallatrice, che si è accertato essere stati asportati dal garage di una abitazione nelle immediate vicinanze, nonché un crick idraulico e una chiave dinamometrica.

Al termine delle formalità di rito, gli arrestati – italiani – sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza dei locali Carabinieri, come disposto dal Magistrato di turno, in attesa del processo con rito direttissimo.