Reggio Emilia: numerosi interventi della Polizia per furti in città

Ieri mattina presso l’Arcispedale Santa Maria Nuova – Reparto di Medicina III, facendo seguito ad attività già svolta nel pomeriggio di lunedì, veniva effettuava una individuazione fotografica a carico di F. M., senza fissa dimora, residente a Reggio Emilia, pluripregiudicato, ritenuto indiziato di numerosi furti perpetrati presso il presidio medico ospedaliero. Fatti esecrabili poiché commessi in danno di degenti in particolari condizioni di salute. F.M. veniva quindi denunciato in stato di libertà per furto pluriaggravato e furto tentato pluriaggravato, entrambi commessi lo scorso 29 gennaio.

 

Sempre ieri nel primo pomeriggio, personale delle volanti interveniva in via Cecati, presso il parcheggio scambiatore ubicato dal lato Conad Primavera, dove F.A. aveva autonomamente rinvenuto la sua autovettura Seat Leon, oggetto di furto. La vettura gli era stata asportata domenica davanti la sua abitazione. Il veicolo risultava regolarmente posteggiato e chiuso a chiave. Non si evidenziavano segni d’effrazione. Sui sedili posteriori vi era riposta una bicicletta MTB marca “Trek”, bianca con loghi neri e rossi, che non er di proprietà del titolare dell’auto. La bici veniva trattenuta per ulteriori accertamenti sul proprietario, mentre l’automezzo veniva riconsegnato all’avente diritto.

 

Nel tardo pomeriggio personale delle volanti interveniva in via Gabelli, presso sede del distributore d’acqua potabile, per un sopralluogo di furto appena commesso da parte di ignoti, in danno ad una autovettura Peugeot 307. La proprietaria, che aveva parcheggiato il veicolo nelle vicinanze del distributore per effettuare approvigionamento d’acqua, riscontrava al suo ritorno lo sportello posteriore sinistro del veicolo aperto e l’ammanco della borsetta lasciata dalla stessa incustodita sul sedile posteriore. Sono stati asportati un telefono cellulare Samsung Galaxy, documenti vari e la somma di euro 1500,00 € in contanti appena prelevati presso un bancomat. Gli operanti non riscontravano alcun segno di effrazione. Nessun sistema di video-sorveglianza risultava presente in zona. Nessun testimone utile ai fini delle indagini.

All’ora di cena altro intervento delle volanti in via della Canalina, presso il “Centro Insieme”, per la segnalazione di altro furto su autovettura in sosta. Il richiedente riferiva che, mentre si trovava all’interno del centro sociale, ignoti, dopo avere frantumato il deflettore anteriore dx della sua autovettura Fiat Punto, asportavano dall’interno dell’abitacolo i suoi documenti e alcuni effetti personali. Anche in questo caso nessun sistema di video-sorveglianza risultava presente in zona e nessun testimone utile ai fini delle indagini.

Intorno alle 21 personale delle volanti interveniva in Stazione per una segnalazione riguardante soggetto che infastidiva verbalmente una ragazza sul treno in arrivo da Modena alle ore 21.08. La richiedente riferiva che l’individuo l’aveva importunata verbalmente per tutto il viaggio da Modena a Reggio. Da accertamenti svolti, si riscontrava che il responsabile delle molestie risultava essere persona ben nota alle forze dell’ordine perché abituale consumatore di alcolici, pluripregiudicato, spesso fermato dalla locale Polfer. Si procedeva a richiamare verbalmente l’individuo e ad allontanarlo.