Maternity blues in scena all’Altro Teatro di Cadelbosco Sopra

Son tutte belle le mamme del mondo. Sottotitolo, Maternity blues. Il prossimo 7 marzo (ore 21) all’Altro Teatro di Cadelbosco di Sopra proprio in occasione della festa della donna va in scena uno spettacolo con Isabella Cecchi e Francesca Censi per donne, fatto da donne, ma che serve soprattutto agli uomini: per capire, ridendoci sopra, senza far finta di non vedere.

Promosso dall’amministrazione Comunale di Cadelbosco di Sopra e Arci Reggio Emilia forse è questa la sintesi più adatta a descrivere ciò che sta dietro Maternity blues, uno spettacolo scritto a sei mani da Isabella Cecchi, Francesca Censi e Gabriele Benucci, per la regia di Emanuele Barresi, sul tema della depressione post-partum e di tutto ciò che ruota attorno all’universo femminile prima e dopo la nascita. Un argomento ancor oggi per molti aspetti tabù, caratterizzato da un retaggio maschilista che ne ha sempre sminuito, fino a cancellarla, la portata (talvolta devastante) che il senso di inadeguatezza e la frustrazione che ne deriva possono produrre sulla psiche della neomamma.