Nigeriano sorpreso dai Carabinieri in Bolognina a spacciare la potente Shaboo

I servizi di contrasto alle sostanze stupefacenti, da parte dei Carabinieri della Compagnia Bologna Centro, hanno portato all’arresto dell’ennesimo spacciatore, un trentacinquenne nigeriano. E’ successo ieri sera in zona Bolognina, quando due militari hanno sorpreso il soggetto mentre stava spacciando della droga a un cliente. Questi, accortosi che i Carabinieri stavano arrivando, ha gettato via la sostanza stupefacente che aveva acquistato ed è fuggito. La sostanza del tipo “Shaboo” è stata recuperata e analizzata dai Carabinieri del Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Comando Provinciale di Bologna che ne hanno rilevata una percentuale di principio attivo del 78%.

La droga in questione è molto potente e tra gli effetti collaterali che provoca, oltre al possibile rischio di morte per overdose, c’è anche quello di riportare danni permanenti sulle cellule cerebrali. Lo spacciatore, senza fissa dimora e disoccupato, è stato trovato in possesso di 450 euro in contanti, somma che è stata sequestrata dai militari. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, il nigeriano è stato rinchiuso in camera di sicurezza fino a questa mattina, quando è stato prelevato e accompagnato in Tribunale per l’udienza di convalida dell’arresto.