Esperanta: i linguaggi dell’arte contro l’abbandono scolastico

Gli insegnanti e i ragazzi insieme, grazie ai linguaggi dell’arte, sul percorso che porta al successo scolastico: questo il senso profondo dello spettacolo ‘Esperanta’, andato in scena ieri sera, giovedì 15, al Teatro De Andrè di Casalgrande. Sotto la guida dei coreografi dell’associazione francese Annaba, insegnanti di Casalgrande (Santa Dorotea e Istituto comprensivo di Sant’Antonino), Portogallo e Francia si sono messi in gioco per restituire dal palco il racconto danzato di Esperanta, in cui la chiave musicale permette ai cittadini di un villaggio immaginario di ritrovare la capacità di capirsi tra loro.

Un gioco di metafore affascinante che ha stupito il pubblico presente, sia per la fantasia della messa in scena che per la bravura delle stesse insegnanti, che in soli 4 giorni di lavoro hanno realizzato lo spettacolo. La serata fa parte di un progetto europeo triennale di Erasmus Plus: l’anno prossimo lo spettacolo sarà realizzato dai bambini dell’Istituto comprensivo di Sant’Antonino e dell’Istituto Santa Dorotea.