Celebrata alle primarie Rodari di Modena la Festa degli alberi nelle scuole

Con la messa a dimora di un esemplare (Prunus Avium) più comunemente.conosciuto come “Ciliegio Durone Nero di Vignola”, è stata celebrata oggi alle primarie Rodari di Modena la Festa degli alberi nelle scuole promossa da Fondazione Campagna Amica di Coldiretti per far conoscere ai più piccoli l’importanza degli alberi nei cicli naturali ed educarli a una più profonda conoscenza delle colture locali.

L’albero, simbolo tangibile del rinnovamento della primavera, è stato accolto dall’entusiasmo degli oltre 600 alunni riuniti nel parco della scuola in occasione della tradizionale festa che il plesso – informa Coldiretti – celebra ormai da 14 anni per celebrare l’inizio della nuova stagione.

“Con questa iniziativa – sottolinea il Direttore di Coldiretti Modena, Giovanni Duò – vogliamo aiutare le nuove generazioni ad essere consapevoli del valore degli alberi che ci aiutano a creare un ambiente migliore e più vivibile. Abbiamo donato alla scuola una pianta perché i ragazzi se ne prendano cura e diventi uno stimolo per conoscere il ritmo delle stagioni, le innumerevoli specie di alberi del nostro territorio, il ciclo produttivo degli alberi da frutto e tutte le tradizioni legate a questi nostri preziosi alleati.”

Coldiretti crede fortemente nell’educazione dei giovani per crescere cittadini consapevoli e rispettosi dell’ambiente che li circonda. Per questo propone ogni anno alle scuole “Educazione alla Campagna Amica”, il progetto per far conoscere l’agricoltura e il mondo rurale attraverso incontri, materiale didattico e visite guidate nelle aziende agricole e che vede coinvolti per il 2018 più di 600 studenti in tutto il territorio provinciale-

Al termine della manifestazione – informa Coldiretti Modena – i ragazzi hanno lanciato verso il cielo centinaia di palloncini colorati recanti un messaggio di pace.