Protocollo di intesa con Enel: 4 punti di ricarica veicoli elettrici

La Giunta Comunale di Fiorano Modenese ha deciso di sottoscrivere con Enel Energia un protocollo d’intesa per la realizzazione di una rete di ricarica per veicoli elettrici, da posizionare nel parcheggio pubblico del Bla, in Via Silvio Pellico;  nel parcheggio pubblico vicino all’intersezione stradale tra via S. Caterina e via Machiavelli; nel parcheggio pubblico presso il bocciodromo comunale e l’impianto sportivo Ciro Menotti, vicino all’intersezione stradale tra via Statale e Via Mondaini a Spezzano;  nel parcheggio pubblico presso il centro civico Casa Corsini in via Statale, sempre a Spezzano.

Tra gli obiettivi prioritari dell’Amministrazione rientra il risanamento e la tutela dell’aria, tenuto conto delle importanti implicanze sulla salute e sull’ambiente; in tale ottica, la “mobilità elettrica” presenta grandi potenzialità in termini di riduzione dell’inquinamento sia atmosferico che acustico ed offre la possibilità di numerose applicazioni a livello cittadino, tra le quali la mobilità privata su due e quattro ruote, il trasporto pubblico etc.; in considerazione dell’ancora nascente mercato dei veicoli elettrici, occorre mettere in atto azioni di sperimentazione volte a supportare il pieno sviluppo del mercato stesso.

Da parte sua ENEL considera la mobilità elettrica una significativa opportunità per lo sviluppo sostenibile nel settore dei trasporti e, oltre ad aver avviato un ampio programma di ricerca e di investimenti al fine di supportarne l’affermazione e la crescita nel medio termine, ha ideato un sistema di infrastrutture intelligenti per la ricarica dei veicoli elettrici composti da diversi modelli, gestiti con le più avanzate tecnologie informatiche per il controllo e la gestione remota (“Electric Mobility Management”) ed in grado di rispondere alle attuali e future esigenze di una mobilità urbana evoluta e sostenibile.

Il Comune non sarà soggetto ad alcuna spesa per la fornitura, posa e manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti. Enel si impegna infatti a provvedere a propria cura e spese, direttamente o attraverso sue società controllate e/o collegate, alle seguenti attività alla progettazione, erogazione del servizio; gestione e manutenzione.

Il Comune s’impegna a individuare le aree idonee, sia dal punto di vista funzionale sia dal punto di vista della visibilità, alla collocazione e installazione delle Infrastrutture di Ricarica da parte di Enel all’interno del sito di sua proprietà; mettere a disposizione gratuitamente le porzioni di suolo necessarie all’utilizzo delle IdR per veicoli elettici per la durata del presente Protocollo; assicurare la necessaria collaborazione relativa al rilascio delle autorizzazioni necessarie per l’installazione e gestione a cura, spese e responsabilità di Enel; fare quanto in suo potere affinché gli stalli riservati al servizio di ricarica vengano occupati esclusivamente da veicoli elettrici in ricarica.

Il Protocollo è efficace dalla data di sottoscrizione e avrà durata di 8 anni.