Giuseppe Costanza, autista di Giovanni Falcone, unico sopravvissuto alla strage di Capaci, giovedì a Castellarano

“Giovedì 19 aprile – ricorda Giorgio Zanni, sindaco di Castellarano – avremo l’onore di ospitare e confrontarci con Giuseppe Costanza, autista di Giovanni Falcone, unico sopravvissuto alla strage di Capaci il 23 maggio 1992.

Si tratta di un’occasione davvero imperdibile, inserita all’interno del calendario provinciale Noi contro le mafie in cui il nostro comune entra orgogliosamente a far parte – che si prefigge di mantenere alta attenzione, sensibilità e approfondimento sui temi della Legalità e del contrasto alle Mafie. Paolo Borsellino diceva che l’impegno contro la mafia, non può concedersi pause perché si correrebbe il rischio di ritrovarsi al punto di partenza. Queste manifestazioni servono a tutti per ricordarci che la mafia non è un fenomeno a noi lontano o che riguarda esclusivamente aree geograficamente circoscritte ma si annida nelle nostre quotidianità, nei comportamenti e nelle scelte che compiamo ogni giorno come cittadini, nelle risposte che scegliamo di dare – o non dare – di fronte a un’ingiustizia. Partecipare serve a ricordare l’impegno e il sacrificio di uomini come Falcone e Borsellino e di tutte le persone che si sono battute in nome della giustizia e della libertà collettiva”.

Giovedì 19 aprile, ore 18:00, Oratorio S.G Bosco, Castellarano

Al termine dell’incontro seguirà il già programmato spettacolo “Noi resistiamo” organizzato dagli alunni delle scuole secondarie di Roteglia e Castellarano.