Pusher straniero arrestato a Poviglio dai carabinieri

Si è concluso con l’arresto di un marocchino clandestino l’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti posta in essere dai Carabinieri di Poviglio. Da qualche tempo i militari della locale Stazione erano sulle tracce di un pusher che stava smerciando droga nel centro abitato di Poviglio. Ieri la svolta nelle indagini. Attorno a mezzogiorno, i Carabinieri hanno proceduto al controllo del marocchino, poi identificato in un 40enne clandestino domiciliato abusivamente in una cantina di un condominio del paese, che, nel tentativo di sfuggire alle possibili sanzioni, alla vista dei militari ha provato a disfarsi di un o spinello che aveva in mano. Gli uomini dell’Arma, dopo aver recuperato lo spinello hanno sottoposto l’uomo ad un controllo più approfondito, accertando come lo stesso detenesse denaro contante per quasi 1.400 euro oltre a diverse dosi di droga, tra hashish e cocaina, pronte ad essere immesse sul mercato, e un telefono cellulare.

Attesa la flagranza del reato, dopo aver esteso i controlli anche nella cantina che lo straniero occupava abusivamente, ai Carabinieri di Poviglio non è rimasto altro che accompagnarlo in caserma dove, dopo aver proceduto al sequestro di tutto quanto rinvenuto, ultimate le formalità di rito è stato dichiarato in arresto con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria reggiana in attesa del giudizio direttissimo. Gli accertamenti degli uomini dell’Arma procedono nel tentativo di ricostruire la rete relazionale del marocchino nigeriano al fine di identificare i sui possibili complici e gli acquirenti.