Focus sulla sicurezza in Prefettura con i rappresentanti degli esercenti e dei commercianti

Questa mattina il Prefetto Maria Patrizia Paba ha presieduto una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica cui hanno partecipato, oltre al Sindaco e ai Vertici delle Forze dell’Ordine, i Vertici di Confesercenti, Ascom Confcommercio e Lapam Federimprese. L’incontro con le categorie produttive si colloca, in attuazione del “Patto per Modena sicura”, nella programmazione dei lavori del Comitato volta all’ascolto e al confronto con le rappresentanze della società civile.

Sono stati esaminati i temi relativi alla sicurezza della città di Modena soffermando l’attenzione, in particolare, sul Centro storico – anche con riferimento alle segnalazioni alla stampa da parte dei commercianti di Corso Canalchiaro – e sull’Area nord, Zona Tempio e Stazione FS.
Il Prefetto ha in primo luogo sottolineato la necessità della denuncia tempestiva e puntuale da parte dei cittadini alle Forze dell’Ordine per consentire le diverse misure previste dalla legge in materia penale, di misure di prevenzione, di polizia amministrativa, di sanzioni a tutela delle vivibilità delle città quali il “daspo urbano”. La segnalazione circostanziata da parte dei cittadini è inoltre preziosa per la definizione delle politiche di sicurezza, adottate con l’apporto consultivo del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, e per la programmazione dei servizi a tutela del territorio.
Nel prendere atto con soddisfazione che è stata da tutti riconosciuta la prontezza e l’efficacia dell’azione delle Forze di Polizia, il Prefetto ha annunciato che verranno ulteriormente intensificati i mirati controlli sul territorio. Si percorrerà sempre più attivamente la strada dei collegamenti diretti con cittadini, commercianti ed esercenti, già stabiliti dalle Forze dell’Ordine e dalla Polizia Municipale, per assicurare la conoscenza in presa diretta dei fenomeni, agevolare l’attività di denuncia e, quindi, poter meglio tutelare la sicurezza e la serenità dei residenti e delle attività economiche e commerciali.
L’incontro ha consentito di acquisire alcune utili indicazioni dai rappresentanti di categoria e di fornire informazioni circa le azioni svolte a tutela del territorio ed il calo dei furti e delle rapine in danno di esercizi commerciali nella provincia.
Le associazioni hanno assicurato il loro impegno alla diffusione fra gli associati di una cultura della sicurezza e della conoscenza degli strumenti attivi a Modena per il sostegno finanziario alle installazioni di protezione e alle vittime di reato.
Il Prefetto convocherà una nuova riunione a medio termine con le Associazioni oggi presenti.