Sabato a Novellara una giornata intera dedicata ad Augusto Daolio e ai Nomadi

foto di Andrea Colzani

Sabato 28 luglio i Nomadi tornano a casa, a Novellara, per una giornata intera dedicata ad Augusto Daolio e alla storia della più longeva band italiana. Sarà una vera e propria festa con dibattiti, presentazione di libri, esibizioni di gruppi emergenti e gran finale con il concerto dei Nomadi e la consegna del 1° Premio Augusto Daolio Città di Novellara.

La manifestazione prenderà il via alle 11 di sabato quando nella Rocca dei Gonzaga si terrà un convegno su “Come sostenere la musica a partire dai territori”; alle 16 al campo sportivo di via Indipendenza “SON” rassegna sulle orme dei Nomadi.

Alle 17 si ritorna alla Rocca dei Gonzaga dove Beppe Carletti e Marco Rettani risponderanno alle domande di Pierluigi Senatore sul libro “Questi sono i Nomadi e io sono Beppe Carletti” edito da Mondadori.

Infine alle 21.30 il momento più atteso con il concerto dei Nomadi presso il campo sportivo. Il concerto sarà preceduto dalla consegna del 1° Premio Augusto Daolio Città di Novellara. Il Premio verrà dato a Medici Senza Frontiere e a ritirarlo sarà il vicepresidente Roberto Scaini.