Intesa azienda-lavoratori alla Barbi di Mirandola: lo comunica il Comune

Un’importante novità per la Carrozzeria Barbi di Mirandola è emersa nel corso di un incontro che si è svolto nella mattinata di giovedì 9 agosto in Municipio a Mirandola, alla presenza del Sindaco Maino Benatti, dei proprietari fratelli Alberto e Carlo Barbi e di rappresentanti di Fiom-Cgil, della Rsu aziendale e dell’Assessorato alle Attività produttive della Regione Emilia-Romagna.

Al termine dell’incontro (il sesto che si è svolto in Municipio sulla vicenda) le parti hanno sottoscritto un verbale congiunto, nel quale si riconosce che se l’azienda non riuscirà a garantire continuità produttiva e occupazionale, ai lavoratori saranno comunque saldate le mensilità spettanti, per i mesi di giugno e luglio scorsi.

Da parte loro i rappresentanti sindacali hanno dato la disponibilità dei 15 lavoratori a smobilitare il presidio davanti alla Carrozzeria e a riprendere il lavoro in attesa delle decisioni dell’azienda, che si è impegnata a continuare la ricerca di un’eventuale soluzione imprenditoriale che possa dare continuità produttiva e occupazionale. In caso di procedura di licenziamento collettivo, i sindacati hanno dato disponibilità a un accordo di non opposizione al licenziamento stesso incentivato.

(immagine del luglio scorso)