66 ovuli di cocaina ed eroina nella pancia, nigeriano arrestato alla stazione di Bologna

Lunedì scorso, 10 settembre, gli Agenti della Polizia di Stato in servizio presso la Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polizia Ferroviaria Emilia Romagna di Bologna, hanno arrestato un cittadino nigeriano, M.S.D. di 28 anni, resosi responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

In particolare, durante un servizio appositamente predisposto per la prevenzione e la repressione dei reati in ambito ferroviario, è stato effettuato un controllo ai passeggeri su un treno proveniente da Udine. L’attenzione degli agenti è stata catturata dall’atteggiamento di un giovane, che alla vista dei poliziotti dava chiari segni di nervosismo. La persona in questione è stata immediatamente accompagnata presso gli Uffici della Polizia Ferroviaria per ulteriori accertamenti, per poi essere condotta presso il locale nosocomio per effettuare un esame radiologico dal quale è risultata la presenza di numerosi corpi estranei. Questi ultimi, risultavano essere 66 ovuli termosaldati contenenti gr. 743,56 lordi di sostanza stupefacente tipo cocaina ed eroina.
Al termine delle formalità di rito, l’uomo è stato accompagnato presso la Casa Circondariale di Bologna.

***