Il questore dispone la chiusura per 10 giorni di due esercizi a Bologna e a Malalbergo

Il Questore di Bologna ha disposto, ai sensi dell’art. 100 TULPS, la sospensione della licenza per la somministrazione di alimenti e bevande del “Bar Centrale” ubicato a Malalbergo, in via Nazionale nr. 380/c. Il provvedimento, emesso mercoledì 12 settembre da personale della Polizia di Stato in servizio presso la Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della locale Questura, si è reso necessario in quanto predetto bar sarebbe fonte di un pericolo concreto per l’ordine pubblico e per la sicurezza dei cittadini, rappresentato dalla frequentazione dell’attività commerciale da parte di avventori con a carico precedenti penali e di Polizia.

Il bar, è stato di recente teatro di una lite per futili motivi avvenuta tra alcuni avventori, tutti pregiudicati e ai quali, nonostante fossero giunti presso il locale in evidente stato di alterazione alcolica, la titolare ha comunque somministrato bevande alcoliche.
Pertanto è stata sospesa l’autorizzazione per l’esercizio di somministrazione di alimenti e bevande nel pubblico esercizio per la durata di 10 (dieci) giorni a partire dalla data di ieri, 13 settembre.

 

Il Questore ha anche disposto, sempre ai sensi dell’art. 100 TULPS, la sospensione dell’attività dell’esercizio Nustrat Minimarket sito a Bologna in via Canonica n.1/6.
Il provvedimento, notificato giovedì13 settembre da personale della Polizia di Stato in servizio presso la Divisione Polizia Amministrativa, è stato emanato a seguito dell’accertato mancato rispetto, in almeno tre occasioni, dell’ordinanza con la quale il Sindaco di Bologna ordinava la chiusura del pubblico esercizio a partire dalle ore 18.00 e fino alle ore 07.00 del giorno successivo.
Il minimarket è stato chiuso su disposizione del Questore di Bologna per la durata di giorni 10 (dieci) a partire dalla data del 13 settembre.