Azioni per trasmettere sensibilità ambientale ai bambini a Castelnovo Monti

Nei giorni scorsi sono state condotte alcune interessanti attività di piantumazione rivolte ai bambini delle scuole elementari, per trasmettere fin dall’infanzia il valore delle piante e degli alberi, anche nell’ottica della tenuta idrogeologica, e il primo approccio alle scienze della Terra, l’importanza del rispetto e l’amore per i luoghi e il territorio.
“In occasione della Giornata nazionale e Festa degli alberi, grazie alla collaborazione tra l’Assessorato all’Ambiente, l’Assessorato alla scuola e la Scuola elementare Giovanni XXIII, sono state messe a dimora alcune giovani conifere nella pineta di Monte Bagnolo” spiega l’Assessore all’Ambiente Chiara Borghi.
“In questo modo l’iniziativa ci ha anche permesso di costruire un parallelo storico, visto che la pineta di Monte Bagnolo è nata nei primi anni ’20 per commemorare i caduti della Grande Guerra, di cui da pochi giorni è stato celebrato il centenario della conclusione. All’iniziativa hanno partecipato anche il Presidente della commissione ambiente del Comune Paolo Pigoni e i Carabinieri forestali. L’attività ha anche lo scopo di rinnovare questo bosco di conifere che rappresenta una delle aree verdi più frequentate e amate dai castelnovesi, per passeggiate, jogging, per giocare in famiglia vista la presenza di un’area attrezzata per i bimbi, fare attività fisica in genere, nell’arco di tutto l’anno. Abbiamo spiegato ai bambini, attraverso la semplice attività di mettere a dimora delle piantine conclusa con una bella merenda insieme, il valore della cura dell’ambiente e l’importanza degli alberi. Sempre nel contesto delle attività legate alla Festa degli Alberi, sono state organizzate tre giornate con letture e laboratori tematici alla Biblioteca Crovi, alle quali hanno aderito tutte le classi terze delle scuole primarie dell’Istituto Comprensivo di Castelnovo. Verrà proposta la lettura del racconto L’albero e la bambina di Arianna Papini, e sarà allestito un laboratorio a tema per la realizzazione di un segnalibro”.

Prosegue Chiara Borghi: “Le attività con i bambini sono per noi molto importanti, ma per quanto riguarda l’attenzione agli alberi, negli ultimi anni sono andate avanti anche altre azioni importanti, e progetti che hanno visto la messa a dimora di circa 3000 nuove piante. In particolare un numero molto consistente è legato alla creazione di un nuovo piccolo bosco nella zona attigua al Centro Coni, tra l’impianto sportivo e la nuova variante, con circa 1600 piante tra cerri, querce, frassini, aceri, carpini, e arbusti come ginepri, ginestre, rose canine. Altri interventi di piantumazione hanno riguardato altre zone del paese, come in via dei Partigiani vicino al Centro Fiera, e ancora in altre occasioni a Monte Bagnolo. A questo si aggiungono gli importanti interventi condotti sia sulla stessa pineta, che su Monte Castello negli anni recenti”.