Sacmi e Unibo: da oggi più forti i legami su ricerca, formazione e sviluppo tecnologico

Si ampliano le forme di collaborazione tra Alma Mater e SACMI, grazie a un nuovo accordo quadro di collaborazione di cinque anni, per lavorare ancora insieme su innovazione e ricerca, estendendo la tutela della proprietà industriale a tutte le possibili forme di collaborazione sviluppate da SACMI e Unibo: attività di ricerca e consulenza commissionata, attività finanziate nell’ambito di dottorati di ricerca, dottorati industriali, assegni di ricerca, tirocinio ante e post-lauream, tesi di laurea.

L’Università di Bologna, negli ultimi anni, ha sviluppato una sempre maggiore attenzione al territorio e alle sue imprese ed è uno dei primi atenei italiani ad essersi dotato di un’apposita Area dedicata alla Terza missione, intesa come l’insieme delle attività con le quali l’università entra in interazione diretta con la società, affiancando le missioni tradizionali di insegnamento e di ricerca. L’accordo con SACMI rientra, quindi, nell’ambito degli obiettivi di Ateneo e rende ancora più forti e strutturate le forme di collaborazione tra impresa e università.

“Si tratta di una partnership strategica – spiega il Rettore Francesco Ubertini – con la quale il nostro Ateneo si impegna a rafforzare la collaborazione con SACMI per stabilire un dialogo istituzionale e un canale di confronto sempre aperto su priorità e strategie da perseguire insieme. Il rapporto con SACMI, in questi anni, ha portato all’attivazione di numerose borse di dottorato e assegni, oltre che ad attività di ricerca importanti come il laboratorio congiunto di ricerca ospitato presso i locali dell’azienda. Siamo soddisfatti quindi di questo attuale accordo che favorirà ancor di più tutte le possibili sinergie di attività e progetti multidisciplinari con il nostro Ateneo.”

“SACMI vanta, ad oggi, oltre 40 progetti di collaborazione attivi con alcune tra le principali Università italiane ed internazionali – osserva il presidente di SACMI Imola, Paolo Mongardi – e tra queste l’Università di Bologna riveste un ruolo cardine per vicinanza al territorio ed alla nostra comunità di riferimento. È attraverso il consolidamento di questo rapporto virtuoso con il mondo della ricerca pubblica e privata, con particolare attenzione alla formazione dei giovani, che SACMI sta governando il presente e disegnando il proprio futuro, a partire dalle profonde trasformazioni in atto nel mondo manifatturiero italiano ed internazionale”.

La collaborazione con SACMI, nel corso degli anni, ha prodotto lo sviluppo di specifici progetti di ricerca commissionata, l’attivazione di corsi di laurea o master di interesse, come i percorsi in Ingegneria meccatronica a Bologna e Applied Data Science a Cesena, e ha visto di recente un potenziamento deciso dei percorsi di dottorato di ricerca e tesi in azienda, anche attraverso strumenti innovativi quali il nuovo portale SACMI Career e la presenza dell’azienda ai principali eventi di orientamento organizzati dall’Alma Mater. Decisa è anche, attraverso l’Academy e l’Innovation Lab 4.0, la volontà da parte di SACMI di proporsi, in prospettiva, come nodo della Rete dell’alta tecnologia dell’Emilia-Romagna, sviluppando un hub dell’innovazione mirata a soluzioni Industry 4.0.