Ciaspolate in Appennino, il programma de “La Via dei monti”

Ciaspolate alla scoperta dei laghi glaciali in inverno, camminate sulla neve al chiaro di luna o sotto le stelle, oppure lungo itinerari storici nel Parco del Frignano. Ma anche escursioni nei boschi, ai piedi del Cimone alla scoperta dei segreti della meteorologia. Sono un centinaio le ciaspolate organizzate dal gruppo di guide ambientali escursionistiche de ‘La Via dei monti’ in programma da dicembre a fine marzo nell’alto Appennino.

Il calendario ‘Ciaspolappennino 2018’ tocca tutti i territori del Cimone arrivando anche a Frassinoro e all’Abetone; l’iniziativa ha il patrocinio dei Comuni di Fanano, Sestola, Montecreto, Riolunato, Pievepelago, Fiumalbo, Frassinoro, Serramazzoni, Cutigliano-Abetone, consorzio Valli del Cimone, Ente Parchi Emilia Centrale, Consorzio del Cimone, consorzio di albergatori ‘Cimone Holidays’ e dell’associazione turistica ‘Appenninando’.

Nel corso della presentazione dell’iniziativa Gian Domenico Tomei, presidente della Provincia di Modena, ha sottolineato «l’importanza dal punto di vista turistico di iniziative come questa che valorizzano un territorio tutto da scoprire anche grazie alla collaborazione tra i Comuni», mentre Corrado Ferroni, sindaco di Pievepelago, e Stefano Muzzarelli, sindaco di Fanano evidenziano la «competenza e l’impegno delle guide della Via dei monti e il loro impatto positivo per far conoscere l’Appennino anche fuori dai confini regionali».

Le ciaspolate toccano i laghi Santo e Baccio a Pievepelego, il lago della Ninfa di Sestola, i laghi Pratignano e Scaffaiolo a Fanano. A Fiumalbo si svolge la classica camminata ai piedi del Cimone alla scoperta di antiche capanne celtiche. Eventi anche a Frassinoro e San Pellegrino in Alpe, a Montecreto al monte Cervarola e a Riolunato lungo la via Vandelli

Le camminate si svolgono praticamente ogni fine settimana e tutti i giorni durante il periodo natalizio.

Si parte sabato 22 dicembre con una ciaspolata al lago Nero all’Abetone, domenica 23 dicembre nella Valle delle meraviglie a Pievepelago, mentre lunedì 24 dicembre con le ciaspole si arriva nella valle di Ospitale a Fanano. Si cammina anche per Capodanno: il 31 dicembre a Pratignana di Fanano.

Se la neve dovesse arrivare prima, il calendario di ciaspolate anticiperà l’inizio, mentre in caso di mancanza di innevamento sarà possibile praticare trekking senza ciaspole.

«Proponiamo un ritmo lento – spiegano Davide Pagliai e Francesco Rosati, guide della “Via dei monti” – per consentire a tutti di apprezzare al meglio la montagna, rispettandola. Dopo anni di attività ‘La via dei monti’ è ormai un punto di riferimento per l’escursionismo nel modenese. Il nostro obiettivo resta quello di far conoscere un territorio unico durante tutte le stagioni».

Per iscriversi alle ciaspolate e per informazioni sul programma completo www.laviadeimonti.com, info@laviadeimonti.com, 3711842531, pagina Facebook La via dei monti.