Unimore inaugura un nuovo master in “Fitoterapia e integrazione Alimentare”

Il Dipartimento di Scienze della Vita di Unimore inaugura il nuovo master di secondo livello in “Fitoterapia e Integrazione Alimentare”. A tenere a battesimo la nuova proposta formativa post laurea, che vuole fornire una specifica conoscenza ed abilità nell’utilizzazione e nelle tecniche di preparazione dei farmaci vegetali, ma anche di un’approfondita cultura, per quanto riguarda le piante medicinali, sarà Marco Pirozzi, il papà di Francesca scomparsa nel 2016 a seguito di una grave malattia, cui Unimore ha conferito la laurea alla memoria in Scienze e Tecnologie Erboristiche il 9 maggio 2017.

E’ un legame molto stretto quello che intercorre tra Unimore e Francesca Pirozzi tanto che riporterà la sua famiglia a Modena per tenere a battesimo questo master al quale Francesca certamente si sarebbe iscritta, in quanto il suo interesse era proprio il campo della fitoterapia e l’integrazione alimentare.

L’incontro di presentazione, che si terrà martedì 11 dicembre 2018 alle ore 10.00 presso l’Aula U0.3 del Dipartimento di Scienze della Vita (via Campi, 103) a Modena, sarà aperto dai saluti del Magnifico Rettore prof. Angelo O. Andrisano, del Direttore del Dipartimento di Scienze della Vita prof.ssa Daniela Quaglino, del Direttore del Master in “Fitoterapia e Integrazione Alimentare” prof.ssa Stefania Benvenuti e del papà della laureata ed ex studentessa di Scienze e Tecnologie Erboristiche e fondatore della Associazione Francesca Pirozzi, Marco Pirozzi.

“Essere presente a questo evento, nell’Università che ha frequentato mia figlia, – afferma Marco Pirozzi dell’Associazione Francesca Pirozzi Onlus – rappresenta un riconoscimento importante soprattutto per Francesca. Era il 9 maggio 2017, quando l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia ha conferito la laurea alla memoria in Scienze e Tecnologie Erboristiche a mia figlia. Francesca, infatti, stava preparando la tesi, ma non è riuscita a laurearsi a causa di un linfoma non Hodgkin che l’ha portata via all’età di 24 anni. E’ stato questo riconoscimento la scintilla che ha mi ha spinto a pubblicare la tesi di laurea di Francesca sull’alimentazione durante la terapia oncologica che, grazie a ricette e contributi di dietologi e chef stellati, è diventata un libro: “Il cibo ideale”.  lo so che alla fine sono solo un padre che come tanti ha perso una delle cose più care, ma vorrei andare oltre le lacrime. E’ stato molto commuovente ritirare la laurea al posto di Francesca e andare a presentare un Master Universitario nella sua scuola, dove lei sognava un futuro diverso, sarà ancora una volta un passo difficile, dove vorrei essere solo uno spettatore!”.

Marco Pirozzi avrà modo di raccontare il significato del libro “Il Cibo ideale”, i contenuti legati all’importanza di una giusta e corretta alimentazione, ma soprattutto quello che sta facendo per rendere “utile” il lavoro della figlia Francesca, prematuramente scomparsa. E’ sicuramente un modo per alleviare il dolore della perdita di un figlio e rendere Francesca ogni giorno presente nelle attività della ONLUS, nata in suo nome, che ha come obiettivo di generare fondi destinati ad uno specifico progetto di ricerca sulle cellule tumorali.

L’incontro proseguirà con gli interventi del dott. Luca Imperatori, oncologo dell’Ospedale Santa Croce di Fano dell’Azienda Ospedali Riuniti Marche Nord e Responsabile U.O.S. Gestione integrata dei Tumori della Testa e Collo, che parlerà dell'”Alimentazione e fitoterapia in ambito oncologico: attuali evidenze e future prospettive di ricerca nella prevenzione primaria e terziaria in oncologia”, del dott.  Massimo Pellegrini del Dipartimento di Scienze Biomediche di Unimore, che affronterà il tema dedicato agli “Integratori alimentari: quale ruolo nello sport?” e del dott. Marco Biagi del Dipartimento di Scienze Fisiche, della Terra e dell’Ambiente dell’Università di Siena, che illustrerà “La qualità dei prodotti vegetali per una fitoterapia basata sulle evidenze scientifiche”.

“Come ricercatore impegnato da anni nello studio delle molecole di origine vegetale e del loro ruolo biologico, e come già Presidente del corso di laurea in Scienze e Tecnologie Erboristiche – commenta la prof.ssa Stefania Benvenuti Direttore del Master – ho  ritenuto importante intraprendere questo nuovo percorso formativo, anche sollecitato dagli stessi laureati e dal mondo del lavoro interessati ad approfondire, secondo un approccio scientifico e rigoroso, gli argomenti che verranno presentati e discussi durante il percorso del master. E’ una sfida offrire nuove proposte didattiche, ma è compito dell’Università trasferire i risultati della ricerca scientifica in attività formative altamente professionalizzati. Nel caso della fitoterapia e della tutela del benessere sono necessarie competenze trasversali in grado di presentare una corretta e aggiornata informazione”.

Il Master universitario di II livello è un percorso biennale post laurea magistrale che nasce dalle nuove esigenze professionali di farmacisti, chimici e tecnologi farmaceutici, medici, veterinari,  biologi e biotecnologi. Lo scopo del master è di fornire una specifica conoscenza ed abilità nell’utilizzazione e nelle tecniche di preparazione dei farmaci vegetali nonché una approfondita cultura sulle piante medicinali, sulle loro caratteristiche farmacotossicologiche e terapeutiche, e sugli ambiti in cui la fitoterapia può essere utilizzata razionalmente con i limiti dettati dall’attuale stato delle conoscenze e secondo le normative che regolano il settore sanitario.

Per iscriversi al Master di II livello in “Fitoterapia e Integrazione Alimentare” consultare il sito www.unimore.it/master ewww.fitoterapia.unimore.it Le domande di iscrizione entro lunedì 17 dicembre 2018 alle ore 13.00. Sono ammessi un massimo di 40 iscritti. Il Master biennale, il cui costo è di 3.600 euro (1.800 euro all’anno), riconosce 60 Crediti Formativi Universitari. Per informazioni è possibile rivolgersi a master.fitoterapia@unimore.it, alla prof.ssa stefania.benvenuti@unimore.it oppure acarmen.bramato@unimore.it