Paola Gassman a Sassuolo per i ‘Martedì musicali’

Martedì 11 dicembre 2018 alle ore 21 presso la Chiesa di Sant’Antonio l’attrice Paola Gassman sarà protagonista del recital Voci di Preghiera. Con lei il soprano Paola Sanguinetti, l’arpista Davide Burani e l’organista Stefano Pellini. La serata fa parte della rassegna di concerti nelle Chiese di Sassuolo; si tratta dell’ultimo appuntamento per il 2018.

La Chiesa di Sant’Antonio si trova in Via Fossetta 37 a Sassuolo. L’ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Trai brani che verranno proposti e recitati dall’attrice si potranno apprezzare le parole del “Catechismo della Chiesa Cattolica”dedicate a Maria, il “Magnificat” del Vangelo di Luca,      “Alla Vergine Maria” di Torquato Tasso (1544 – 1595),”Maternità” di Ada Negri (1870 – 1945), “La Madonna sorridente” di Martin Gut, il Cantico XXXIII del Paradiso, il “Cantico del Fiore” un inno etiope, “A Maria Vergine” di Stefano Quinzani e “Il Pianto della Madonna” di Jacopone da Todi.

Paola Gassman, diplomata nel 1968 all’Accademia d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico”, si è dedicata quasi esclusivamente al teatro, ad eccezione di alcune sporadiche ma significative apparizioni televisive in commedie e sceneggiati. All’inizio della carriera si ricordano i 3 anni trascorsi nella compagnia “Teatro Libero” diretta da Luca Ronconi che con lo spettacolo “Orlando Furioso” la vide presente in moltissime nazioni europee e negli Stati Uniti, culminando in una importante trasmissione televisiva a puntate. Sempre in quel periodo prese parte agli spettacoli “La tragedia del vendicatore” per la regia di Ronconi e “Cucina” diretta da Lina Wertmuller. Entrò poi nella compagnia Brignone–Pagliai con gli spettacoli “Spettri” di Ibsen e “Processo di famiglia” di Fabbri. E’ stata inoltre diretta dal padre Vittorio Gassman in spettacoli come “Cesare o nessuno”, “Fa male il teatro” e “Bugie sincere”. Con la ditta teatrale Pagliai–Gassman ha messo in scena molti spettacoli sia nel genere drammatico che in quello comico e brillante. Si ricorda il lungo periodo dedicato a Pirandello: “Liolà”, “Il piacere dell’onestà”, “L’uomo, la bestia, la virtù”, “Ma non è una cosa seria”, e poi ancora “Il bugiardo” di Goldoni, “Il gatto in tasca” di Feydeau, “Scene di matrimonio” di Svevo, “Il mercante di Venezia” e “Sogno di una notte di mezza estate” di Shakespeare. Ha recitato con registi quali Squarzina, Castri, Bolognini, Piccardi, Sciaccaluga, Ronconi, Maccarinelli, ecc. e tra gli spettacoli più recenti si ricordano il testo “Giobbe” scritto dal Pontefice, “Spirito allegro” di Coward, “Giù dal monte Morgan” di Miller, “Vita col padre” di Crouse, “Harvey” di Chase, “Ifigenia in Aulide” ed “Elena” di Euripide. Attualmente fa parte con Ugo Pagliai del Teatro del Veneto con gli spettacoli “Viaggio a Venezia” e “La bottega del caffè” di Goldoni. Per la stagione teatrale 2003–04 è stata in tournée in Italia con “Il trionfo dell’amore”, oltre che a Berlino e Parigi.E’ comunque in questi ultimi anni che, con Ugo Pagliai, ha voluto dedicarsi sempre più intensamente anche alla poesia e a tutti quei brani che si legano alla memoria ed al repertorio.