Formigine, in Hub lo “Scarto” è arte

È visitabile fino al 20 dicembre ad Hub in Villa, nel polo culturale di Villa Gandini a Formigine, la mostra “Scarto”, dell’artista modenese Matteo Zini, organizzata dall’Assessorato alle Politiche Giovanili e composta da opere che vanno ben oltre il semplice dato estetico, dal momento che ideazione e creazione sono portatrici di un messaggio all’insegna della sostenibilità, del riutilizzo e della responsabilità nei confronti della propria comunità. Ad essere riutilizzati non sono infatti oggetti, ma materiali, in particolare quelli difficili da riciclare come i mozziconi di sigarette, tema riflesso del grande movimento di pulizia mondiale in atto. Un cambio di approccio che apre prospettive nuove e stimolanti, con la natura stessa a offrire i materiali che possono aiutarci a vivere la Terra mantenendola pulita. Non solo mozziconi, ma anche carta e plastica vengono lavorati da Zini fino ad assumere la forma di una pietra, perfetta nella sua imperfezione. La sfida sta poi nel dare equilibrio a diverse di queste “pietre”, in modo da ottenere una scultura che sia in totale armonia con l’ambiente. Un progetto che prevede anche l’aiuto volontario dei cittadini per la raccolta dei rifiuti, ponendosi tra i suoi obiettivi quello di far capire quanto basti poco per rispettare il nostro territorio. A “Scarto” è abbinato un progetto di crowdfunding ospitato sulla piattaforma “Eppela”, ideato in collaborazione con l’Assessorato all’Ambiente, per trasformare i materiali di scarto in opere da porre nelle piazze e nei parchi italiani, reintroducendo nel territorio, sotto forma di arte pubblica, i rifiuti. Al progetto è dedicata inoltre la pagina Facebook “ScArTo”. Hub in Villa è aperta il lunedì e il mercoledì dalle 9 alle 13 e dalle 17 alle 21; martedì, giovedì e venerdì dalle 15 alle 19 e sabato dalle 9 alle 13. Ingresso libero.