A Cadelbosco primi passi verso una variante al Psc per la riduzione del consumo di suolo

Foto: Google Maps

Lo scorso ottobre l’Amministrazione comunale di Cadelbosco di Sopra ha approvato un avviso pubblico per la raccolta di manifestazioni di interesse da parte di cittadini e imprese intenzionati a rinunciare all’edificabilità delle aree di loro proprietà (attualmente classificate come urbanizzabili dagli strumenti urbanistici vigenti) e alla ridestinazione delle stesse ad usi agricoli.

L’obiettivo, come ha spiegato il sindaco Tania Tellini, “è quello di contenere il più possibile il consumo del suolo, di tutelare e valorizzare il territorio e di promuovere la rigenerazione dei tessuti urbanizzati”.

Il processo partecipativo sarà il primo passo preliminare all’avvio del procedimento per l’adozione di una specifica variante al Piano strutturale comunale (Psc) vigente, che l’Amministrazione comunale punta ad approvare agli inizi del 2019.

Imprese e cittadini interessati alla riclassificazione (che dovranno essere proprietari dell’intera area con potenzialità edificatoria oggetto della manifestazione d’interesse, o comunque rappresentare – sulla base di un apposito mandato – i legittimi proprietari) potranno presentare l’apposita richiesta di stralcio e di riconversione a destinazione agricola fino alle ore 12 di giovedì 20 dicembre.

Le richieste dovranno essere indirizzate al settore Urbanistica ed edilizia privata del Comune di Cadelbosco di Sopra: potranno essere recapitate a mano all’Ufficio Protocollo (in municipio, in piazza della Libertà 1) durante gli orari di apertura al pubblico, oppure spedite tramite raccomandata A/R indirizzata allo stesso Ufficio Protocollo o ancora inviate via posta elettronica certificata (Pec) all’indirizzo cadelbosco@legalmail.it.

Le manifestazioni di interesse saranno valutate dagli uffici comunali, con particolare riferimento alla loro praticabilità tecnica e alla coerenza urbanistica con il contesto circostante. Successivamente saranno organizzati alcuni incontri di approfondimento tra il Comune e i proponenti finalizzati alla definizione di accordi tra le parti: tali accordi, a loro volta, confluiranno nella variante all’attuale Psc, che certificherà il ritorno di tali aree alla destinazione agricola.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’Ufficio urbanistica del Comune di Cadelbosco di Sopra (tel. 0522-918522 o 0522-918530), aperto al pubblico il mercoledì mattina dalle 8.30 alle 13 e il sabato mattina dalle 8.30 alle 12.15 (oppure il lunedì, il martedì, il giovedì e il venerdì mattina e il martedì e il giovedì pomeriggio solo su appuntamento).