Martedì 15 gennaio sciopero nazionale di 24 ore proclamato da SHC Sanità

Martedì 15 gennaio, sciopero nazionale di 24 ore degli operatori socio sanitari (OSS) e operatori socio assistenziali (OSA) proclamato da SHC Sanità, Sindacato Professionale Human Caring. L’Azienda USL di Bologna assicura i livelli minimi di attività previsti dall’accordo sindacale in caso di sciopero, in linea con le disposizioni normative di riferimento.

In particolare, oltre all’assistenza di base e alle urgenze, negli Ospedali dell’Azienda Usl di Bologna sono garantite le seguenti attività di assistenza individuate per aree:

  • Pronto Soccorso, trasporti sanitari assistiti
  • Terapie Intensive, Rianimazione e attività di Emodinamica
  • Salute Mentale, REMS, Cento di Salute Mentale
  • Ostetricia – Ginecologica e Assistenza Pediatrica (accettazione urgenze ostetrico-ginecologiche, sala travaglio parto, terapia intensiva neonatale)
  • Blocchi operatori- Endoscopie, garantite in via prioritaria le prestazioni collegate alle urgenze – emergenze
  • Laboratorio Unico Metropolitano, Anatomia Patologica, Servizio Trasfusionale, Casa del Donatore
  • ISNB (IRCSS), assicurata l’assistenza sanitaria di base in tutte le aree di degenza ordinaria, l’attività di urgenza dei laboratori di neuro fisiopatologia