Avvocati per il biomedicale: consegnati a Mirandola gli attestati

Apprezzamento, da parte del Comune di Mirandola, viene espresso per il corso specialistico intitolato “Assistenza e consulenza legale per le aziende del biomedicale”, che si è concluso nei giorni scorsi presso Villa Tagliata, con la cerimonia di consegna degli attestati. Il percorso, durato diversi mesi, prima in aula poi in azienda, è stato costruito su misura per arricchire le competenze giuridiche di venti giovani avvocati appositamente selezionati. Undici donne e nove uomini, età media 30 anni, i legali, dopo avere trascorso 40 giornate in aula, hanno varcato le porte delle aziende offrendo assistenza e consulenza legale in materie strategiche come la valorizzazione di brevetti, la proprietà industriale e le procedure doganali.

Il percorso formativo, il primo nel genere mai sviluppato, è stato istituito dal Comitato Pari Opportunità del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Modena e realizzato con il supporto della Fondazione Democenter-Tecnopolo Mario Veronesi di Mirandola (Tpm). Alla cerimonia oltre ai giovani avvocati che hanno partecipato all’iniziativa erano presenti diverse figure di primo piano che direttamente e indirettamente hanno contributo alla riuscita del corso. Tra queste Alessandro Ragazzoni, vice sindaco del Comune di Mirandola.