Cuori Onlus dona il primo DAE al Policlinico di Sant’Orsola

Sabato 16 marzo alle ore 9.00, presso l’Aula Murri al PAD 25, l’Associazione Piccoli Grandi Cuori Onlus ha organizzato, per la cerimonia di donazione del, un convegno aperto al pubblico, dedicato all’importanza dell’uso e diffusione di defibrillatori, a protezione dei cittadini.

Assieme ai Direttori delle Unità Operative del Reparto di Cardiologia e Cardiochirurgia Pediatrica e dell’Età Evolutiva, interverranno importanti relatori e ospiti a confronto, con l’obiettivo di informare i cittadini sulla semplicità d’uso del DAE e sulla sua funzione ‘salvavita’.
Oltre alla donazione, l’Onlus prenderà in carico la manutenzione del DAE – già installato al PAD 17 – per i prossimi otto anni.
Grazie alla collaborazione con IRC (Italian Resuscitation Council), Pubblica Assistenza di Bologna e 118, a partire dalle ore 11.30 sono previste le dimostrazioni di ‘manovre salvavita’. La cittadinanza è invitata a partecipare.
Ogni anno, in Emilia-Romagna, una persona su mille ha un arresto cardiocircolatorio. Un intervento tempestivo, con la rianimazione precoce e l’impiego del defibrillatore, è decisivo: defibrillare entro i primi minuti dall’inizio dell’arresto aumenta la sopravvivenza del paziente nel 70% dei casi.
“Anche recenti episodi di cronaca – spiega il direttore generale del Policlinico Antonella Messori – hanno confermato come un intervento tempestivo, realizzato anche da personale non sanitario, possa contribuire a salvare la vita in caso di arresto cardiocircolatorio. È importante quindi investire insieme per la diffusione dei defibrillatori, anche nel nostro Policlinico dove ogni giorno passano oltre 20.000 persone. L’installazione lungo il viale è un passo ulteriore nella direzione giusta”.
“In presenza di un arresto cardiaco, l’intervento immediato da parte delle persone presenti sul posto, attraverso le prime manovre di rianimazione e l’utilizzo dei defibrillatori automatici, può rivelarsi determinante per la sopravvivenza del paziente, e per questo è fondamentale incentivare la ‘defibrillazione precoce’ ad opera del personale non sanitario” afferma la Dottoressa Grazia Pecorelli, referente IRC del centro di formazione aziendale sulla rianimazione cardiopolmonare.
“Dotare il Policlinico di un defibrillatore esterno è importante per tutta la cittadinanza, in particolare per noi che siamo cresciuti qui, e dove le nostre famiglie trovano una cura. E’ necessario che tutti possano intervenire tempestivamente nel caso di arresto cardiocircolatorio, questo non solo per chi ha una patologia cardiaca importante, come i nostri ragazzi.” dichiara Paola Montanari, presidente di Piccoli Grandi Cuori Onlus.
Durante il convegno sarà inoltre proiettato in anteprima il video “DAE, un gioco da ragazzi” con un attore d’eccezione, già testimonial dell’Associazione, Stefano Bicocchi in arte Vito.