Rio Saliceto: scappa da struttura psichiatrica per cercare la madre, ritrovato dai carabinieri

E’ fuggito da una struttura psichiatrica alla ricerca della mamma che in passato aveva sottoposto a violenze fisiche. L’allarme è giunto ai carabinieri di Campagnola Emilia ieri sera intorno alle 19.00 quando i militari apprendevano dal patrigno che l’uomo, ricoverato in una struttura psichiatrica del modenese, era fuggito e si era presentato a casa chiedendo dove fosse la madre. Nell’ipotesi che il 44enne, con residenza anagrafica a Rio Saliceto, volesse fare del male alla madre, i carabinieri si sono posti alla ricerca dell’uomo.

Dopo un’ora di ricerche veniva trovato, in stato confusionale. Vaneggiando riferiva di un complotto organizzato ai suoi danni da alcuni medici che probabilmente d’intesa con la mamma avevano recentemente disposto il ricovero coatto dello stesso in una struttura psichiatrica modenese. I carabinieri di Campagnola riscontrando lo stato d’agitazione dell’uomo, con le buone riuscivano a condurlo in caserma dove con il supporto del competente intervento dei sanitari, lo sottoponevano a trattamento sanitario obbligatorio, ponendo fine alla sua fuga.